Polar V800 VS Garmin 920XT

Polar V800 VS Garmin 920XT

Il dilemma di tutti i triathleti o aspiranti tali riguarda la scelta dello smartwatch GPS più adatto per rilevare tempi, battiti, ritmi, velocità e tante altre informazioni utili per migliorare durante allenamenti e competizioni. Con questo articolo vogliamo mettere a confronto, mostrandone le differenze, due prodotti top di gamma per il triathlon: il Polar V800 e il Garmin 920XT, in modo da dare più informazioni possibili che aiutino a prendere la giusta decisione per farti nuotare, pedalare e correre al meglio delle tue potenzialità.

Compatibilità dei sensori

Una delle grandi differenze tra i due multisport è la loro connettività. Se si usano molti sensori e si vuole continuare a usare fascia cardio, footpod, misuratore di potenza e di velocità è bene assicurarsi che i propri sensori siano compatibili. Per chi utilizza sensori ANT+ indubbiamente il Garmin 920XT è il prodotto migliore (il 920XT non è compatibile con sensori Bluetooth Smart), mentre invece il Polar V800 è compatibile solo con sensori Bluetooth Smart. Si noti che il 920XT si può connettere al proprio smartphone attraverso il Bluetooth, ma non supporta i sensori Bluetooth Smart.

Misurazione della corsa

Dal punto di vista della misurazione della corsa, sia il Garmin 920XT che il Polar V800 offrono le stesse caratteristiche di misurazione, seppur con delle eccezioni. Entrambi misurano velocità, distanza e ritmo ed entrambi sono in grado di differenziare la misurazione della corsa outdoor e indoor su tapis roulant. Entrambi misurano il VO2 Max, che corrisponde alla massima potenza aerobica e mostrano gli obiettivi da battere. Tutti e due i multisport mandano avvisi di recupero post attività, (il Polar chiama questa fase “recovery status”) elemento estremamente utile nel ricordare quando fare il riposo post allenamento e per quanto tempo. Se si è un principiante o se si sta preparando la prima maratona, duathlon o triathlon esiste, in entrambi i prodotti, la modalità “previsone di gara” (caratteristica che nel V800 si chiama “race pace”), inoltre è possibile con entrambi settare intervalli di camminata e corsa per chi è alle prime armi. Si noti che per il Garmin 920XT c’è un’apposita modalità run/walk, mentre invece con il Polar V800 va settata con il timer.

In cosa si differenziano

Se si è interessati ad avere dati relativi all’oscillazione verticale (che consiste nel rimbalzo della fase aerea nel movimento della corsa, dove viene visualizzato il movimento verticale del busto, misurato in centimetri per ogni passo), perché si ritengono dati importanti per migliorare la propria corsa, il 920XT è indubbiamente il prodotto più adatto perché l’unico tra i due multisport analizzati che offre questa rilevazione accompagnata però all’utilizzo di una fascia cardio da running o da triathlon (fascia HRM-Run o fascia HRM-Tri).

Se non si è interessati ad avere dati specifici come l’oscillazione verticale, il Running Index del V800 sarà in grado di misurare il livello aerobico e l’efficienza della corsa per il risparmio di energia. Il V800, se utilizzato con un sensore di velocità, fornisce un punteggio per ogni sessione di allenamento che può essere comparato con le precedenti sessioni di allenamento, è possibile usare questo punteggio anche per fare una stima della massima potenza e il tempo che s’impiega durante la corsa, tutti questi numeri vengono memorizzati ed è possibile monitorare l’andamento degli allenamenti per verificarne i miglioramenti.

Misurazione ciclistica

Per quanto riguarda il ciclismo non ci sono molte differenze tra il V800 e il 920XT, sono entrambi creati per misurare velocità, distanza, VO2 Max, dati relativi al percorso e alle pendenze, ma anche ritmo e potenza, se utilizzati con i sensori compatibili (da ricordare che il 920XT è compatibile solo con i sensori ANT+, mentre il Polar si adatta ai sensori Bluetooth Smart).

Misurazione del nuoto

Non ci sono grosse differenze nemmeno per quanto riguarda la misurazione del nuoto. La sola vera differenza che li contraddistingue è che il Garmin 920XT dà la possibilità di cambiare la lunghezza della vasca nella rilevazione del nuoto in acque interne.

Caratteristiche “activity tracking”

Anche per la modalità activity tracker non ci sono grosse differenze, poiché entrambi contano gli scalini, la distanza percorsa, le calorie bruciate, mandano avvisi quando si è inattivi o seduti per un lungo periodo di tempo comunicando di muoversi o alzarsi.

Entrambi sono in grado di misurare la qualità del sonno, qui l’unica vera differenza è che per il Garmin la modalità “sonno” deve essere inserita manualmente prima di andare a dormire e quando ci si sveglia deve essere disinserita, mentre invece per il Polar è automatica.

Design

Il loro design unico potrebbe essere utile nel far prendere la giusta decisione, specialmente se si preferisce uno stile sportivo, dove il 920XT vince sicuramente grazie al suo quadrante squadrato e al suo design super sportivo, disponibile in blu-nero o rosso-bianco. Il V800 invece ha uno stile più elegante e raffinato che si adatta maggiormente allo stile di tutti i giorni.

Altre funzioni:

Navigazione

Entrambi sono orologi con GPS integrato ed entrambi sono molto veloci nella connessione con il satellite.

Batteria

Il Polar V800 ha una batteria che dura a lungo, circa 50 ora in modalità GPS, contro le 40 del Garmin 920XT. In modalità non GPS, ma utilizzato con la sola funzione di activity tracking e orologio durano entrambi all’incirca un mese (per esattezza, 28 giorni il V800 e 33 il Garmin 920XT).

Notifiche

Il V800 dà la possibilità di ricevere le notifiche di chiamate e messaggi in arrivo sul proprio smartphone, dando anche la possibilità di rispondere o rifiutare le chiamate, inoltre è possibile visualizzare le notifiche del calendario e gli aggiornamenti dei social network. Il 920XT è in grado di mostrare le stesse notifiche che mostra il telefono, comprese quelle di Strava, ma è possibile solo leggerle (questo, per motivi di sicurezza), non è quindi possibile rispondere alle chiamate come con il V800.

Musica

Con il 920XT si può controllare l’ascolto della musica dal proprio smartphone, attraverso la regolazione dei brani e del volume direttamente dall’orologio, senza bisogno di toccare il telefono.

Live tracking

Il 920XT è in grado di garantire il live tracking di un allenamento, è quindi possibile che i nostri amici o parenti seguano live il nostro allenamento o competizione e vedere dove ci troviamo. Il V800 non offre quest’opzione.

Conclusioni

Possiamo dedurre che le differenze tra i due multisporti sono poche, ma anche queste poche possono avere un forte impatto sulla decisione di acquisto. La differenza più significativa è sicuramente la compatibilità dei sensori (ricordiamo che Garmin è compatibile solo con sensori ANT+, mentre Polar è compatibile solo con sensori Bluetooth Smart). Se per te è fondamentale la misurazione dell’oscillazione verticale durante la corsa, oppure condividere live con amici e parenti i tuoi allenamenti, anche solo per far sapere dove ti trovi, o gli andamenti durante una competizione, la scelta ideale è sicuramente il Garmin 920XT. D’altro canto se per te è molto più importante monitorare il sonno senza dover impostare la funzione manualmente, o rispondere/rifiutare chiamate, leggere messaggi direttamente dall’orologio senza mettere mano al cellulare, il Polar V800 è quello che fa per te.

Ultima, ma non meno importante, differenza da tenere presente è il prezzo: il Garmin 920XT senza accessori costa (di listino) 469,00 euro, contro i 399,90 euro (di listino) del Polar V800 (sempre senza accessori). Siamo di fronte a due prodotti eccellenti, appositamente creati per il triathlon e per gli amanti degli sport di outdoor.

Sul nostro shop è possibile acquistare entrambi i multisport, buono shopping!!!

Related Posts:

Leave a Reply

All fields are required

Name:
E-mail: (Not Published)
Comment:
Type Code